Presentazione

CHI SIAMO?

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose dell’Emilia (ISSRE), promosso dalle Diocesi di Modena-Nonantola, Carpi, Reggio Emilia-Guastalla, Parma, Fidenza e Piacenza-Bobbio, è un’istituzione accademica ecclesiastica, eretta ai sensi del can. 821 del Codice di Diritto Canonico dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica il 24 aprile 2017.

L’attività dell’ISSRE è iniziata operativamente il 1 settembre 2017.

L’ISSRE è collegato alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna.

L’ISSRE ha sede legale in Modena, in strada Formigina 319 e sede operativa in corso Canalchiaro 149. Al fine di non limitare la possibilità di formazione accademica a chi risieda in luoghi distanti dalla sede, l’ISSR si articola in un polo formativo a distanza (FAD) situato a Parma, in viale Solferino 25.

Con DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 maggio 2019, n. 63 , i titoli rilasciati dall’ISSRE sono riconosciuti come laurea triennale e laurea magistrale dallo Stato italiano.


COME?

Il primo ciclo ha la durata di tre anni di studio, per un totale di 180 crediti ECTS e conferisce il grado accademico di “Baccalaureato in Scienze religiose” (Laurea); il secondo ciclo ha la durata di due anni di studio, per un totale di 120 crediti ECTS e conferisce il grado accademico di “Licenza o Laurea magistrale in Scienze religiose”.

Sia per il Percorso di Baccalaureato (Laurea Triennale) che per quello di Licenza (Laurea Magistrale) i corsi sono suddivisi in Fondamentali e Complementari e ordinati in specifiche aree disciplinari.

  • Le aree disciplinari per il Piano di Studi del Baccalaureato (Laurea triennale) sono:
    • Area Biblica (BIBL)
    • Area Teologia Sistematica e spirituale (SISP)
    • Area Teologia Morale e Diritto (MODI)
    • Area Filosofia e Scienze Umane (FISU)
    • Area Discipline Storiche (DIST)

In entrambi i Percorsi, al fine di garantire allo studente la completezza della formazione, i corsi sono equamente distiribuiti nelle diverse aree.

La conclusione del percorso di Baccalaureato avviene sostenendo l’esame di Laurea che include la discussione della tesi e l’esame finale di sintesi. L’esame finale di sintesi consta nel commento a carattere interdisciplinare, da parte del candidato, di un apposito tema, sorteggiato da uno specifico “Tesario per l’esame finale”. Tale esame serve a dimostrare la capacità di sviluppare le tematiche teologiche in base alle conoscenze acquisite nel triennio.

La conclusione del percorso di Licenza, dopo aver già frequentato e concluso il triennio, avviene espletando l’attività di Tirocinio e sostenendo l’esame di Laurea Magistrale in Scienze Religiose, che include la discussione della tesi: il candidato deve mostrare la competenza maturata nel campo di specializzazione pedagogico-didattico.

QUANDO?

Le lezioni si svolgono il martedì, il mercoledì e il giovedì dalle ore 17 alle ore 21.55.
Nelle giornate del mercoledì e del giovedì le lezioni avvengono con doppia docenza su Modena e Parma o  in modalità FAD (Formazione sincrona a distanza), con un docente in presenza su Modena o Parma e con un tutor didattico nella sede dove non c’è il docente. Mentre nella giornata del martedì le lezioni si svolgono solo a Modena per il Biennio e in doppia docenza (modalità FAD) per il Triennio.

La frequenza è obbligatoria per i 2/3 del monte ore di ogni singolo corso. La mancata frequenza preclude l’ammissione agli esami.

A QUALE SCOPO?

L’ISSRE è al servizio della vita ecclesiale, avendo come fine la formazione alle scienze religiose di operatori qualificati della vita ecclesiale e pastorale, con particolare attenzione al versante dell’evangelizzazione, dell’inculturazione della fede, dell’insegnamento della religione cattolica, dell’animazione cristiana della società, nell’ambito della missione propria della Chiesa.

Per raggiungere tale scopo, è possibile svolgere l’intero percorso di Studi conseguendo i titoli accademici di Baccalaureato o di Licenza in Scienze religiose oppure frequentare alcuni corsi per interesse personale, approfondendo i diversi ambiti delle Scienze religiose.

Per accedere all’insegnamento della Religione Cattolica nella scuola pubblica italiana occorre possedere la Licenza in Scienze religiose ad Indirizzo pedagogico-didattico (Laurea magistrale) e l’idoneità rilasciata dall’Ordinario Diocesano della Diocesi nella quale si intende insegnare (vedere normativa pubblicata qui).